In occasione della Giornata internazionale dei musei dal tema Musei e storie controverse: raccontare l’indicibile nei musei, della festa dei Musei promossa dal Mibact, della Notte europea dei musei e del progetto regionale Amico Museo, anche il Comune di Pistoia ha organizzato aperture dei musei comunali con orario straordinario, attività, visite guidate e spostamenti con mezzi tutto gratuito.

Ecco il programma delle iniziative.

GIOVEDI’ 18 MAGGIO

ore 16.30
Museo Civico

Monstra te esse matrem

Passeggiata nell'arte

Davanti alle opere d’arte di può passare velocemente e sentirsi compiaciuti dei propri elevati interessi culturali. Davanti alle opere d’arte si può anche sostare, incontrarsi, discutere, ritrovare memorie controverse che scuotono e interrogano alle responsabilità umane e politiche. Il 18 maggio verrà proposto di sostare davanti a un’immagine della Madonna del latte, immagine molto cara alla città, che propone un gesto semplice e quotidiano, oggetto di censure antiche e attuali. La storia controversa da raccontare è quella delle donne, delle madri, della Madre. Sono benvenute le mamme con lattanti.

La visita è a cura di Artemisia Associazione Culturale. Può partecipare un massimo di 25 persone. E’ pertanto obbligatoria la prenotazione da effettuare al numero di Pistoiainforma 800 012146. La partecipazione è gratuita.

 

SABATO 20 MAGGIO

ore 9.00
Da Palazzo Fabroni alla Fattoria di Celle

Palazzo Fabroni, in collaborazione con la Fattoria di Celle, organizza la prima di tre visite gratuite alla Collezione Gori, con bus riservato andata e ritorno (gratuito). La Collezione Gori offre agli ospiti una visita guidata gratuita all’interno di uno spazio espositivo e, all’esterno, alle opere di arte ambientale esposte nel parco.

Il ritrovo dei partecipanti è fissato alle ore 8.45 presso la biglietteria di Palazzo Fabroni (ingresso lato via Santa).

La partenza è alle ore 9, con arrivo e inizio della visita alle ore 9.30 alla Villa di Celle. La visita si conclude alle ore 12.00 e il rientro a Pistoia (Palazzo Fabroni) è previsto per le ore 12.30.

Alla visita, sempre gratuita, possono partecipare al massimo 20 persone. E’ pertanto obbligatoria la prenotazione da effettuare, entro le ore 13 di venerdì 19 maggio, al numero di Pistoiainforma 800 012146.

Trattandosi di una dimora privata e dovendo sostenere un cammino continuo di circa 2 ore e mezzo, è opportuno che, prima di iscriversi, gli utenti leggano il foglio informativo in distribuzione presso gli uffici di Pistoiainforma (piazza Duomo).

Le altre due visite sono organizzate per sabato 24 giugno e sabato 15 luglio con le stesse modalità. Le prenotazioni, da effettuare entro le ore 13.00 del venerdì precedente ciascuna visita, sono aperte.

 

Museo Civico e Palazzo Fabroni dalle ore 18.00 alle ore 24.00.

NOTTE EUROPEA DEI MUSEI

Apertura serale straordinaria

L'ingresso è libero.

 

Palazzo Fabroni

ore 21.00

Accensione del raggio laser da Palazzo Fabroni alla Fattoria di Celle

Il fascio di luce verde unisce così idealmente le due sedi pistoiesi più significative dell'arte contemporanea, entrambe già di proprietà dell’illustre famiglia dei Fabroni: l'edificio settecentesco, ora pubblico, collocato di fronte alla pieve romanica di Sant’Andrea, nel centro storico cittadino, e la villa con il suo splendido parco in località Santomato.

Nel corso dell'anno si accende in occasione di alcune delle principali iniziative dedicate all’arte inserite nel programma ufficiale di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017.

Il laser resterà acceso fino a domenica 28 maggio, anche a segnalare l'apertura con orario 10.00/20.00 dei musei comunali nei giorni 26, 27 e 28 maggio in occasione del festival “Dialoghi sull'uomo”.

ore 21.30

Un preludio: Nicola Pisano a Pistoia
anteprima della mostra “Omaggio a Giovanni Pisano”

L'esposizione a Palazzo Fabroni del rilievo in marmo del Museo Civico, capolavoro di Nicola Pisano raffigurante le Stimmate di San Francesco (1270 – 1275 circa), costituisce l'occasione per presentare in anteprima la mostra “Omaggio a Giovanni Pisano”. L'esposizione, a cura di Roberto Bartalini con la collaborazione di Sabina Spannocchi, nata da un'idea di Giovanni Agosti, si terrà a Palazzo Fabroni dal 18 giugno al 20 agosto e sarà inaugurata sabato 17 giugno. Promossa e realizzata dal Comune di Pistoia/Palazzo Fabroni in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, rappresenta uno degli eventi più importanti di “Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017”.

 

domenica 21 maggio

ore 16.30

Museo Civico

Santa o Strega? Persistenza di un archetipo

Passeggiata nell'arte

 

Una lettura attuale e storicamente fondata di una selezione di opere della collezione civica, che dal Medioevo all'Ottocento aiutano a comprendere la continuità di una particolare visione culturale ‘di genere’ attraverso i secoli, densa di ripercussioni sociali.

La visita è a cura di Artemisia Associazione Culturale.

Vi può partecipare un massimo di 25 persone. E’ pertanto obbligatoria la prenotazione da effettuare al numero di Pistoiainforma 800 012146. La partecipazione è gratuita.

 

Venerdì 19 maggio alle 16,30 nella Sala Maggiore del Palazzo comunale, in piazza del Duomo, il sindaco ed il sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico On. Antonello Giacomelli presenteranno il francobollo celebrativo di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017

Dopo il successo della scorsa edizione con 20.000 presenze, si terrà da venerdì 26 a domenica 28 maggio l’ottava edizione di Pistoia – Dialoghi sull’uomo, festival di antropologia del contemporaneo promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e dal Comune di Pistoia, ideato e diretto da Giulia Cogoli.

“La cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi ”è il tema del 2017, che richiama la nomina della nostra città a Capitale Italiana della Cultura: un anno speciale, che il festival festeggia con 25 incontri di profilo internazionale, rivolti a un pubblico intergenerazionale, sempre alla ricerca di nuovi strumenti per comprendere la realtà di oggi.

La declinazione plurale del concetto di cultura rappresenta non solo la principale acquisizione teorica dell’antropologia culturale, ma anche una delle grandi rivoluzioni conoscitive del Novecento. La messa a fuoco del concetto antropologico di cultura ha di fatto aperto la strada alla decostruzione della nozione di razza, permettendoci di guardare all’intera umanità da una prospettiva unitaria.

I Dialoghi offrono da otto anni un nuovo modo di fare approfondimento culturale, sia per il taglio antropologico che per primi hanno adottato, sia per la produzione di contenuti culturali. L’impegno costante ha permesso di offrire al pubblico in questi anni oltre 200 appuntamenti culturali con 215 relatori italiani e internazionali, un progetto di divulgazione antropologica per le scuole che ha raggiunto circa 15.000 studenti, quattro grandi mostre fotografiche, una serie di libri edita da UTET, un vasto archivio di registrazioni audio e video disponibili sul sito del festival –da quest’anno mobile friendly e totalmente r nnovato nella veste grafica.

Novità di questa edizione è la nascita del Premio Internazionale Dialoghi sull’uomo, conferito a una figura del mondo culturale che con il proprio pensiero e la propria opera abbia testimoniato la centralità del dialogo per lo sviluppo delle relazioni umane. Vincitore di questa prima edizione è l’autore israeliano David Grossman.

 

Per il programma dettagliato:

www.dialoghisulluomo.it

 

Grande attesa per il Maggio Musicale Fiorentino che varcherà i confini dell’Opera di Firenze con Idomeneo di Mozart, titolo operistico dell’80° Festival del Maggio, in programma al Teatro Manzoni di Pistoia il 26 e 30 aprile e il 3 e 6 maggio 2017 per celebrare Pistoia, Città Capitale italiana della Cultura 2017.

Col patrocinio della Regione Toscana e in collaborazione con il Comune di Pistoia, la Fondazione Pistoiese Promusica, l’Associazione Teatrale Pistoiese e con l’importante sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, il Maggio Musicale Fiorentino intende così celebrare la città in occasione di un così significativo riconoscimento.

http://www.operadifirenze.it/events/idomeneo/

 

Idomeneo (Idomeneo re di Creta)
Opera seria in tre atti
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
Libretto di Giambattista Varesco dall’Idoménée di Antoine Danchet
Prima rappresentazione: 29 gennaio 1781 al Teatro Cuvilliés di Monaco di Baviera.

Una spiaggia di detriti e relitti, naufraghi simili a profughi, un complesso rapporto tra padre e figlio: sono gli elementi che portano in vita un dramma, quello di Idomeneo re di Creta, che parte dal mito greco per arrivare ai nostri giorni. Il popolo cretese, oppresso dalle conseguenze del non mantenuto giuramento di Idomeneo, appare nella regia di Damiano Michieletto un popolo costretto a emigrare per sopravvivere; mentre non potrebbe essere più stridente la contrapposizione tra Ilia, vista come una scarmigliata “principessa-migrante” ed Elettra, mostrata come una donna elegante quanto sprezzante. La musica è quella immortale di Wolfgang Amadeus Mozart, che aveva venticinque anni quando compose l’Idomeneo, la sua prima “opera seria” che rompeva con la tradizione italiana del periodo attraverso l’inserimento brani orchestrali, danze e cori che assumono un ruolo attivo nell’opera.

Allestimento del Theater an der Wien

ARTISTI

Direttore
Gianluca Capuano

Regia
Damiano Michieletto

Scene
Paolo Fantin

Costumi
Carla Teti

Luci
Alessandro Carletti

Video design
Rocafilm

Maestro del Coro
Lorenzo Fratini

Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino

Idomeneo
Michael Schade

Idamante
Rachel Kelly

Ilia
Ekaterina Sadovnikova

Elettra
Carmela Remigio

Arbace
Leonardo Cortellazzi

Il gran sacerdote di Nettuno
Mirko Guadagnini

 

Sabato 22 aprile la biblioteca San Giorgio rimarrà aperta dal mattino fino a notte fonda, per festeggiare insieme a tutta la città i suoi primi dieci anni.

Tutti i cittadini potranno partecipare gratuitamente a giochi, incontri, laboratori, conferenze, momenti musicali e tante altre occasioni di intrattenimento, per trascorrere una serata all'insegna del divertimento.

A piccoli e grandi, lettori e non lettori, la biblioteca invita a partecipare a una serata speciale in cui gli ospiti d'onore saranno i cittadini.

Il programma comprende  eventi dalle 9 del mattino fino alle 24.  Dalle 19 alle 20 ilsindaco festeggerà il compleanno assieme agli altri amministratori e a  tutti gli operatori, compresi quelli andati in pensione, che nel corso degli anni hanno reso possibile il successo della San Giorgio. Dalle 20 alle 21 sarà offerto un buffet  a cura dei cuochi del Servizio Educazione e Cultura del Comune di Pistoia.

Nel programma sono compresi proiezioni di film per grandi e piccini, giochi, laboratori di creatività, laboratori per bambini.

Si spazia dai corsi di Lego Minecraft per bambini dai 6 ai 9 anni al gioco degli scacchi, dai corsi di stampa in 3D alle esibizioni di Kung Fu per bambini, dal mercatino dei libri usati organizzato dagli Amici della San Giorgio, ai giochi a tema letterario, dalle danze e musica swing al tango olistico, dalle attività degli allievi del corso di disegno di Paolo Tesi (che regaleranno ritratti ai cittadini intervenuti) agli incontri con gli Amici del Giallo e a tante altre proposte.

Ritorna anche, dopo il successo dello scorso anno, la Human Library, la biblioteca vivente. In uno scaffale della biblioteca invece di essere disposti dei libri ci saranno delle persone. L'utente potrà avvicinarsi e proprio come farebbe con uno scaffale di libri, scegliere quello che gli ispira più curiosità.La Human Library sarà aperta dalle 21 alle 23.00 e i "libri umani" saranno disponibili per un prestito di dieci minuti, nel corso del quale racconteranno una loro storia a chi li prenderà in prestito.

A seguire sarà la volta di una innovativa tombola letteraria, in collaborazione con Goodbook.it, che l’ha ideata lo scorso anno per Book City a Milano. Ad ogni numero è stato associato un libro di uno scrittore pistoiese o che parla di Pistoia. In platea, tra i concorrenti, saranno tanti gli autori e gli editori coinvolti. Così, giocando, si potranno scoprire tante cose sulla città e sui libri che ne parlano.

A mezzanotte, dopo la tombola letteraria, torta di compleanno per tutti, offerta dalla ditta Waffelman di Monsummano Terme.

Per tenersi  aggiornati in tempo reale sul programma si può consultare l’home page del sito della biblioteca: www.sangiorgio.comune.pistoia.it.

 

I migliori piatti della nuova cucina toscana e della tradizione gastronomica pistoiese e regionale in un viaggio multisensoriale tra show cooking e degustazioni: è questa l’esperienza unica che La Toscana in bocca, rassegna di cucina e tradizione made in Pistoia organizzata da Confcommercio Pistoia e Prato e FIPE, offre per la sua quarta edizione a visitatori e turisti, dal 21 al 25 aprile 2017.

Aprile è infatti il periodo migliore per visitare la Toscana e ammirare le sue ricchezze storiche, artistiche e paesaggistiche, ed è quindi il momento ideale per abbinare quello che è diventato un appuntamento fisso per gli appassionati di enogastronomia – della provincia e non solo – alla scoperta del territorio e della città che porta per il 2017 il titolo di Capitale italiana della Cultura.

5 giornate dense di eventi celebrano la cucina toscana e il buon cibo, proponendo in un tour del gusto i piatti della nostra tradizione uniti ad appuntamenti di approfondimento e intrattenimento legati alla buona tavola, all’alimentazione e al benessere.

L’ingresso è libero e il pubblico all’entrata può acquistare con gli euro un blocchetto di “bocche” disponibili in tagli differenti, da utilizzare come moneta di scambio interna alla manifestazione per pagare le degustazioni lungo il percorso del gusto e i servizi.

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, che hanno attratto in totale oltre 100.000 visitatori, La Toscana in Bocca diventa un appuntamento imperdibile per appassionati e gourmet.

Tutti i dettagli su www.latoscanainbocca.it