IL SECONDO FIGLIO DI DIO

Categoria
In Evidenza
Data
21 Marzo 2017 21:00
Luogo
Teatro Francini Casalguidi (Piazza Vittorio Veneto)
Telefono
0573-991609
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 
Vita, morte e miracoli di David Lazzaretti
 
uno spettacolo di e con Simone Cristicchi
scritto da Simone Cristicchi e Manfredi Rutelli
regia Antonio Calenda
 
Promo Music
CTB Centro Teatrale Bresciano
con la collaborazione di Mittelfest 2016
 
Tornano ad accendersi i riflettori sul Teatro Francini di Casalguidi che, nell’anno di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017, si affida nuovamente per l’inaugurazione della stagione teatrale, promossa dal Comune di Serravalle Pistoiese e dall’Associazione Teatrale Pistoiese, all’estro e al talento di Simone Cristicchi, dopo il tutto esaurito della passata edizione.
 
Simone Cristicchi sarà quindi nuovamente in scena al Francini (dopo Mio nonno è morto in guerra) martedì 21 marzo in prima regionale con Il secondo figlio di Dio, spettacolo che ha scritto assieme a Manfredi Rutelli, per la regia di Antonio Calenda. Tra canzoni inedite e narrazione, il bravissimo cant’attore ricostruisce la parabola di Davide Lazzaretti, mistico e eretico/visionario di fine Ottocento, detto “Il Cristo dell’Amiata” citato e studiato anche da Gramsci, Tolstoj, Pascoli, Lombroso e Padre Balducci. Da ‘barrocciaio’ a profeta, Lazzaretti si proclamò reincarnazione di Gesù Cristo, radunando migliaia di persone nell’Italia post-unitaria col suo carisma e cavalcando, in quel piccolo lembo di terra nel sud della Toscana (tra Arcidosso e Amiata), il sogno rivoluzionario di una società più giusta, fondata sull’istruzione, la solidarietà e l’uguaglianza. Uno spettacolo che solleva domande e interrogativi anche alle coscienze del nostro tempo.
 
Ogni sogno ha una voce precisa, e sta dentro ognuno di noi. Solo i matti, i poeti, i rivoluzionari, non smettono mai di sentirla, quella voce. E a forza di dargli retta, magari poi ci provano davvero a cambiarlo, il mondo.
Luglio 1878. In cima a una montagna, davanti a una folla adorante di quattromila persone, un uomo si proclama reincarnazione di Gesù Cristo. L’inizio di una rivoluzione possibile, che avrebbe potuto cambiare il corso della Storia. Il secondo figlio di Dio è ispirata alla vicenda incredibile, ma realmente accaduta, di David Lazzaretti, detto il “Cristo dell’Amiata”. Dopo il grande successo di Magazzino 18 Simone Cristicchi torna a stupire con una storia poco conosciuta, ma di grande fascino. Si racconta la grande avventura di un mistico, l’utopia di un visionario di fine ottocento, capace di unire fede e comunità, religione e giustizia sociale.
Tra canzoni inedite e narrazione, Simone Cristicchi ricostruisce la parabola di Lazzaretti, da figlio di carrettiere a predicatore eretico con migliaia di seguaci, e il suo sogno rivoluzionario, culminato nella realizzazione della “Società delle Famiglie Cristiane”: una società più giusta, fondata sull’istruzione, la solidarietà e l’uguaglianza. Un proto-socialismo che sposa i principi del Vangelo delle origini, citato e studiato anche da Gramsci, Tolstoj e Padre Balducci. Il cant’attore Cristicchi racconta l’“ultimo eretico” Lazzaretti, e un piccolo lembo di Toscana (Arcidosso e la Maremma grossetana) che diventa lo scenario di una domanda più grande, universale, che riguarda ognuno di noi: la possibilità di fondare una comunità nuova, più etica e solidale. E quella terra così aspra e bella, che abitua i suoi figli alla durezza del lavoro, ma anche all’idea di cooperazione, è certamente la coprotagonista nel racconto della straordinaria vicenda di David Lazzaretti, il secondo figlio di Dio. Una storia che se non te la raccontano, non la sai. La storia di un’idea. La storia di un sogno.
 
LA STAGIONE COMPLETA
 
Prevendita da Lunedì 13 Marzo Biblioteca Eden Casalguidi (0573 917414)
e dal 14 marzo anche alla Biglietteria Teatro Manzoni (0573 991609/27112)
 
 
 

Altre date

  • 21 Marzo 2017 21:00